ULTIME NOTIZIE!!!!!!!!!

NUOVO RECORD QUATTORDICI SACROMONTI CONSECUTIVI

venerdì 26 ottobre 2012

SESTA BRICOLLA 2012

Si domenica mi sono proprio divertito, proprio come speravo io.

Giornata bellissima, percorso spettacolare e prestazione al di spora delle mie aspettative (ho coperto i 16 km in 1h 16min…)

Tenendo conto che per me era la prima volta che mi cimentavo in un trail, per corto che potesse essere, sono molto soddisfatto.

Penso proprio di farne sempre di più, perche’ sono le corse che gradisco e mi soddisfano maggiormente.



Piccolo report:
Alla partenza Rambo, riconosciuto giustamente per il campione che è, firma autografi……(scherzo, però non siamo molto distanti). Lo conoscono tutti.

Si parte ad un ritmo allegro (il primo a razzo…) con Antonio che mi tira.

Dopo un Km decido di staccare leggermente Antonio (che non mi prenderà più). Vedo Rambo sempre più lontano (com’è normale).

Percorso magnifico. Cascate, prati con cavalli liberi, ponticelli in legno ecc..

Sento di stare abbastanza bene e decido di tenere il mio ritmo. Supero e vengo superato, ma la posizione rimane sempre la stessa.

Arrivato a Dumenza (dopo 8 km circa) mi vengono in mente le parole di Rambo e Antonio: “occhio alla via crucis”.

Descrizione via crucis: gradoni in ciottolato, a loro volta in pendenza per una distanza totale di 600/800 mt. Pendenza simil Sacro Monte ultima cappella.

Arrivati in cima alla via Crucis, la strada non spiana ma continua a salire. Qui però si riesce a correre.

Il primo tratto della via Crucis l’ho fatto camminando spingendo con le mani sulle ginocchia. Ne ho recuperati due che “correvano”

Arrivati in cima (quella vera) la strada spiana su uno spettacolare pratone. Serie di sali scendi che, fatti dopo la via crucis, si fanno sentire.

Inizia il tratto in discesa (12° km). Bella, larga e pulita. Giù a tutta (per quanto ne avevo ancora).

Ad un certo punto si gira a sinistra verso un “canalone” ripido, stretto e impegnativo (tipo quelli alla Rambo….).

Qui dico o la va o mi “spacco”. La prendo di petto e do il massimo. Non credevo di avere ancora tanta energia. Sono rimasto positivamente sorpreso anch’io.

Alla fine di questa ennesima discesa si esce nel paese di Sessa (zona d’arrivo). Qui vengo superato da uno svizzero di 2 mt che viaggiava al doppio della mia velocità, però riesco a recuperare la posizione all’ultimo km, a spese di un italiano.

Arrivo in fondo, con Rambo che mi incita.

Ho corso senza riferimenti, senza orologio ne GPS. A sensazione e devo dire che mi è piaciuto.

Rambo mi dice di essere arrivato 4° assoluto (in 1h 9min…) ma finalmente 2° di categoria. Grande soddisfazione nei suoi occhi.

Io invece, per mio stupore, vengo informato di essere arrivato 14° assoluto e 7° di categoria. (eravamo in 130 circa).

Hanno fato un po’ di casino con la classifica (mi avevano assegnato il pettorale sbagliato e per loro ero la prima donna arrivata!!!!!!). Ma poi si sono accorti e tutto si è sistemato.

Abbiamo saputo di li a poco del ritiro di Maurone del giorno prima e ci è molto dispiaciuto.
                                                                                                                              Stefano Lunardi

4 commenti:

  1. Bravo Luna.Sono molto contento di avere visto te ed Antonio così soddisfatti e così competitivi.Un esordio così merita assolutamente un seguito.Dunque a presto sui sentieri.Ciao.
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Grandissimo Luna!!!
    sia x il bell'articolo che x le emozioni e il risultato della gara!
    x rambo: ritornato finalmente in forma, in vista delle terre di mezzo! continua così, anzi meglio ;-)

    RispondiElimina
  3. Grande Luna... Grande Giornalista :-P

    RispondiElimina